110313152600-la-loggia-del-mercato

Loggia del mercato

La Loggia del mercato è situata presso la via Rocco Pirri, alle spalle del Palazzo Nicolaci. Essa è ubicata all’interno di un largo spiazzale quadrato. Qui vi era la sede dell’antico mercato netino della carne e del pesce. Le botteghe dei pescivendoli e dei macellai erano situate dentro dodici piccoli vani coperti da una bella […]

montevergie

Chiesa di Montevergini

La Chiesa di Montevergini, attribuita al Sinatra, fu iniziata nel 1695 e aperta al culto nel 1762. Il prospetto concavo, privo di decorazioni barocche, ma caratterizzato dalla misurata geometria delle sue torrette laterali e da una breve scala che conduce al portone delimitato da due colonne quadrangolari, chiude scenograficamente la Via Nicolaci. All’interno è ad […]

foto_noto-_siracusa-_01-1024x768

Chiesa di San Domenico

La chiesa di San Domenico, adiacente all’edificio exconventuale dei Padri Domenicani, è unanimemente considerata, fra le chiese presenti in città, la più rappresentativa del barocco netino e si pone come uno fra i più significativi capolavori del patrimonio monumentale tardo barocco dell’intera Sicilia sud-orientale. Venne edificata come chiesa conventuale dei padri domenicani, presenti già in Noto […]

teatro-noto-600x400

Teatro Tina Di Lorenzo

Completata alla fine del Settecento la grandiosa ricostruzione di Noto sull’attuale sito, dopo il terrificante terremoto del 9-11 gennaio 1693 che rase al suolo la città antica sul monte Alveria, la popolazione netina avvertì l’esigenza di ampliare la propria vocazione artistico-culturale e nutrì profondo interesse per il Teatro. All’inizio del XIX secolo, la necessità di […]

Noto, le pietre i volti. Facciata ex Collegio dei Gesuiti © Armando Rotoletti

Chiesa di San Carlo Borromeo ed Ex Convento dei Gesuiti

La chiesa di San Carlo al Corso, dedicata a San Carlo Borromeo, è la chiesa dell’antica residenza dei Gesuiti di Noto, edificata a partire dal 1730 probabilmente su progetto di Rosario Gagliardi. La facciata, a tre livelli, è caratterizzata da colonne libere e dal caratteristico andamento mistilineo-convesso. Il materiale da costruzione è la dorata calcarenite […]

resize

Infiorata di Noto

La tradizione delle decorazioni floreali è nata a Roma nella prima metà del XVII secolo come espressione della cosiddetta festa barocca. Si ritiene, infatti, che la tradizione di creare quadri per mezzo di fiori fosse nata nella basilica vaticana ad opera di Benedetto Drei, responsabile della Floreria vaticana, e di suo figlio Pietro, i quali […]

0110-1024x768

Palazzo Nicolaci dei Principi di Villadorata

Palazzo Nicolaci dei Principi di Villadorata è un simbolo che oggi, riportato agli antichi splendori, dà la dimensione della ricchezza artistica e dell’opulenza del centro netino, in un periodo ormai passato. Residenza nobiliare urbana della famiglia Nicolaci, in pieno stile barocco, questo edificio progettato da Rosario Gagliardi conta ben 90 ambienti. L’inizio dei lavori cominciò […]

the-basilica-of-ss-salvatore

Basilica del SS. Salvatore

A destra della Cattedrale si sviluppa il complesso del SS. Salvatore il cui aspetto scenografico fonde felicemente tre costruzioni di differenti stili architettonici: il Monastero con decorazioni barocche, la Basilica in stile neoclassico e il Seminario realizzato alla metà del sec. XIX. La Basilica fu voluta fortemente dalla Madre badessa Suor Maria Isabella Rau della […]

019-1024x768

Chiesa di Santa Chiara e Monastero

Ufficialmente denominata come chiesa di Santa Maria Assunta, la chiesa di Santa Chiara rappresenta un altro esempio di architettura barocca di altissimo livello. Progettata dall’architetto siracusano Rosario Gagliardi nel 1730, fu completata nel 1758 ed annessa al monastero oggi sede del Museo Civico di Noto. La “vera” facciata della chiesa di Santa Chiara era situata […]

monastery-ss-salvatore

Monastero del SS. Salvatore

Il Monastero benedettino del SS. Salvatore fu edificato nei primi decenni del XVIII secolo su progetto dell’architetto Vincenzo Sinatra. Si tratta del complesso architettonico più esteso della città. L’edificio in stile barocco dorato netino, presenta una facciata suddivisa in due ordini scanditi da due fasce di marcapiano, delle coppie di lesene si alternano alle 13 […]