Il Palazzo Astuto di Fargione è uno dei più sontuosi e splendidi palazzi barocchi della Sicilia sud orientale, posto tra la Via Cavour, la Via Fratelli Bandiera e il Ronco Sgadari. Esso, fatto erigere dal Barone Filippo Astuto di Fargione (feudo posto presso la cittadina di Licodia Eubea in provincia di Catania) nei primi anni del ‘700, è un elegante edificio nobiliare netino che ha svolto, oltre che di palazzo nobiliare, anche le funzioni di Biblioteca e Museo (visitato anche dal Re Ferdinando II di Borbone) fino a quando il ramo netino degli Astuto si estinse e tutte le opere d’arte vennero vendute ad altri musei siciliani e causando la decadenza culturale della città fino ai giorni nostri (anche se qualche quadro è posto presso l’attuale Biblioteca ubicata all’interno del Palazzo Nicolaci); oggigiorno il Palazzo Astuto è sede dell’associazione culturale “Circolo Val di Noto”.

P2200017 1

Il Palazzo Astuto (progettato molto probabilmente dall’architetto Vincenzo Sinatra) è caratterizzato da una facciata molto elegante. Essa è divisa in due ordini orizzontali solcati da sei pilastri con capitelli tuscanici che vanno a sorreggere l’elegante frontone del palazzo. Il magnifico portale arcuato, avente sulla sommità un pregevole altorilievo di tipo geometrico, è inquadrato da eleganti pilastri che sorreggono il balcone centrale, contraddistinto da un’apertura poligonale sormontata da un timpano triangolare (racchiuso da una semplice inferriata), sopra cui è posta una finestrella arcuata racchiusa da una pregevole inferriata bombata in ferro battuto. I balconi del palazzo (sempre racchiusi da inferriate bombate) sono sormontati da eleganti timpani a semicerchio nell’ordine inferiore della facciata, triangolari in quello superiore, sopra cui vi sono finestrelle arcuate. Da ammirare le ringhiere bombate in ferro battuto dei balconi e delle finestrelle. Sotto i balconi vi sono piccole aperture arcuate che conducono ai magazzini del palazzo. La sommità della facciata è cinta dal frontone merlato di cui abbiamo parlato poco prima.
L’interno del Palazzo comprende numerosi saloni decorati con stucchi settecenteschi tra cui il fastoso “Salone delle Feste” ma anche un grandissimo cortile interno dentro cui si affacciavano i magazzini e le scuderie del palazzo. Il Palazzo Astuto è visitabile durante le manifestazioni artistiche che si tengono al suo interno. 

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>